RECIPROCAL 2.0: An interactive environment to play the world

header_reciprocal_2-0

Graphic@ Matteo Baldissara

Nel quadro della quarta edizione del Cubo Festival, dedicato alla cultura, cinema, letteratura, arti visive e teatro a Ronciglione in provincia di Viterbo, il gruppo nITro propone una installazione interattiva denominata Reciprocal 2.0. Dopo il paesaggio mediterraneo del lungomare di Gioiosa Marea che ha ospitato Reciprocal nel settembre 2016, il gruppo nITro si confronta ora con un ambito storico di pregevole rilevanza. Si tratta dello slargo don Osvaldo Palazzi, una vera intersezione di percorsi, di viste, di presenze storiche quali il portico di accesso della chiesa della Provvidenza, un portale rinascimentale, le arcate che inquadrano il belvedere sulla valle sottostante, una piccola fontana in travertino e la via Francigena che proprio qui entra nel tessuto della città. Reciprocal 2.0 reagisce alle forze dell’ambiente proponendo una serie di operazioni concatenate. Innanzitutto crea una struttura spaziale permeabile che permette al visitatore di traguardare gli elementi monumentali, abbracciare la chiesa e la sua terrazza superiore e accogliere la via Francigena. Si tratta di una struttura leggera, realizzata con 1116 aste di PVC che si sorreggono attraverso rapporti reciproci di forze, un concetto già elaborato da Leonardo da Vinci.

illustrazione-brochure

Graphic@ Matteo Baldissara

Nel lavoro del gruppo, il sistema della struttura reciproca ha trovato una interpretazione parametrica guidata da un apposito software che consente l’ottimizzazione della forma dal punto di vista statico in superfici voltate, articolate e dinamiche. Il secondo aspetto dell’installazione è legato al suono. Reciprocal 2.0 crea un vero e proprio “ambiente sonoro”.
Anche in questo caso la tecnologia informatica è l’elemento chiave, grazie all’utilizzo di Mogees, il dispositivo inventato dall’italiano Zamborlin, in grado di trasformare qualunque oggetto che ci circonda in strumento musicale.
L’installazione ospita così performer, musicisti e anche cittadini che generano relazioni inedite tra spazio e suono. Infine effetti luminosi attraverso 124 led rispondono interattivamente al suono via schede Arduino. Si determina in questa maniera uno spazio dell’informazione che trasforma, rivitalizzandolo, un luogo storico mal utilizzato e motiva la cittadinanza alla riappropriazione del proprio ambiente. Nei giorni del Festival, Reciprocal 2.0 ospita artisti e musicisti che sperimentano gli aspetti innovativi che l’installazione suggerisce alla propria arte.

11111

Valerioa Cimò live @Reciprocal 2.0 Photo: Antonino Saggio

Progettisti
Antonino Saggio
Matteo Baldissara
Valerio Galeone
Davide Motta
Valerio Perna
Alessandro Perosillo
Silvia Primavera
Gabriele Stancato
Manuela Seu
Michele Spano

Progettazione parametrica
Gabriele Stancato

Prototipazione
Gabriele Stancato
Alessandro Perosillo
Davide Motta
Silvia Primavera

Concept audio
Michele Spano
Valerio Perna
Manuela Seu
Silvia Primavera

Concept grafico/video
Matteo Baldissara
Valerio Perna

Matteo Baldissara | nITro
Valerio Perna | nITro

Gabriele Stancato | nITro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...